cTen™

Home / Pazienti / cTen™

Scopri i vantaggi di cTen™

La chirurgia Trans-PRK no-touch

Ogni occhio è unico ed irripetibile”.
Questa indiscutibile affermazione è stata alla base del lavoro di ricerca e sviluppo necessario alla personalizzazione degli interventi di chirurgia corneale, obiettivo fondamentale per il lancio della procedura no-touch denominata cTen™.
cTen™ personalizza il tuo intervento per ottimizzare la qualità della visione, minimizzarne l’invasività, ed automatizzarne l’esecuzione per ridurre i rischi di complicanze ed effetti collaterali indesiderati.

Per raggiungere la meta è necessario conoscere la partenza”.
Per questo motivo sono stati ideati ed integrati nella iVis Suite™, la piattaforma di esecuzione delle procedure cTen™, i dispositivi diagnostici Precisio™ e pMetrics™, per l’acquisizione delle informazioni necessarie alla pianificazione e personalizzazione del trattamento, in forza delle quali intervenire anche su patologie corneali precedentemente classificate come intrattabili, come pure per offrire una possibile soluzione a pazienti già sottoposti a precedente chirurgia refrattiva con esito negativo.

cTen™ è la procedura proprietaria personalizzata e no-touch che unisce i principi cardine della filosofia iVis, basata sul rispetto dei tuoi occhi!

La filosofia cTen™

cTen transPRK femto touch free

cTen™ è la procedura esclusiva, per interventi di chirurgia refrattiva e terapeutica.

L’acronimo cTen™ sta per Customizzato, Trans-epiteliale e No-Touch.

cTen™ è customizzata per ciascun occhio perché la personalizzazione permette, con bassa invasività del trattamento, di ottimizzare la visione.

cTen™ è trans-epiteliale, ossia, a differenza della LASIK, rimodella delicatamente la cornea agendo esclusivamente sulla sua superficie anteriore con procedura automatizzata e no-touch.

La procedura trans-epiteliale difatti comporta la rimozione automatica, in un unico passaggio, esclusivamente della minima parte di epitelio e stroma interessati dal trattamento pianificato per ottimizzare la visione, garantendo conseguentemente l’esecuzione di un intervento laser completamente no-touch quindi praticamente indolore in sede operatoria.

No-Touch implica che l’esecuzione della procedura sia veloce e completamente automatizzata. cTen™ inoltre è sicuro eliminando ogni possibile interferenza, manuale o meccanica, con il tuo occhio durante l’intervento, potenziale fonte di complicanze intra-operatorie e imprevedibilità del risultato visivo.

I tuoi occhi saranno quindi rispettati con la garanzia di perseguire la minima invasività di intervento.

cTen™ offre la soluzione ideale per una vasta gamma di disturbi refrattivi semplici come miopia e astigmatismo miopico, oppure ipermetropia e astigmatismo ipermetropico. cTen™ può inoltre trattare efficacemente disturbi di refrazione più complessi quali l’astigmatismo misto o irregolare, il tilting e le aberrazioni di alto ordine.

Errori refrattivi complessi, per complicanze da precedente chirurgia refrattiva quali decentramenti e isole centrali, o indotti da eventi traumatici quali esiti da cicatrici corneali, od anche congeniti, possono essere affrontati con successo grazie a cTen™.

cTen™ consente inoltre il trattamento di patologie corneali degenerative, quali il cheratocono, grazie ad innovative tecniche chirurgiche combinate di regolarizzazione corneale e crosslinking o lo pterigium, grazie ad un intervento personalizzato di regolarizzazione corneo-sclerale.

Ad oggi, oltre 500.000 pazienti hanno beneficiato dei vantaggi offerti da cTen™ in alcuni degli ospedali più prestigiosi al mondo che hanno abbracciato la filosofia iVis, eliminando quindi i rischi associati con la LASIK ed i suoi effetti collaterali indesiderati.

Per scoprire appieno cTen™, le sue potenzialità e come può esserti utile, ti invitiamo a contattare il più vicino centro iVis.

cTen™, in quanto procedura no-touch personalizzata, garantisce il massimo rispetto del paziente e non richiede, oltre all’azione del laser, alcun contatto fisico con l’occhio sottoposto al trattamento. Tuttavia , poiché cTen™ è una procedura transepiteliale, in base alla tua personale sensibilità potrai avvertire, dopo l’intervento, una sensazione di fastidio, o persino dolore, simile alla presenza di granelli di sabbia nell’occhio. Questo fastidio viene normalmente ben controllato con i farmaci prescritti dal tuo Oculista e scompare entro il secondo giorno successivo alla chirurgia.

La qualità della visione può fluttuare fino al completo assestamento che si verifica in genere entro 20 giorni dall’intervento.

cTen™ è stato creato per offrire risultati permanenti nel tempo e per minimizzare il rischio di ipocorrezione o ipercorrezione. Talvolta in alcuni pazienti, anche se raramente, generalmente a causa di una differente risposta della cornea all’azione del laser, una inattesa ipocorrezione o ipercorrezione può comunque verificarsi.

Inoltre, la riepitelizzazione corneale può variare da paziente a paziente. Questa variazione può avere un impatto sul risultato visivo finale causando, seppure in rari casi una regressione del difetto refrattivo corretto. Tale evento si può verificare immediatamente a seguito dell’intervento, o anche dopo alcuni mesi dalla sua esecuzione.

cTen™ è stata ideato per minimizzare ogni possibile complicanza associata alla chirurgia refrattiva, riducendo l’invasività del trattamento ed automatizzandone l’esecuzione. Essendo comunque cTen™ una procedura chirurgica, possono talvolta verificarsi, seppur raramente, alcune complicanze connesse all’intervento.

La qualità della visione può fluttuare fino al completo assestamento che si verifica in genere entro 20 giorni dall’intervento.

Poiché cTen™, a differenza della LASIK, non richiede la creazione di un flap corneale è assente qualsivoglia rischio correlato alle complicanze da flap corneale.

Alcuni pazienti, a seguito del processo di rigenerazione epiteliale, seppur raramente, possono avere una visione offuscata (haze) di entità variabile. Generalmente, l’haze regredisce entro i 12 mesi successivi all’intervento, a seguito della terapia medica prescritta dal tuo Oculista. La causa dell’haze è spesso collegata ad una eccessiva ed inopportuna esposizione ai raggi UV dopo l’intervento, per esempio in spiaggia. Pertanto, è consigliato di evitare l’esposizione diretta ai raggi solari per un minimo di sei mesi e di indossare comunque, dopo l’intervento, occhiali con un filtro UV totale.

Altre rare complicanze conseguenti all‘intervento possono essere la visione di aloni intorno al contorno degli oggetti, o una visione a raggiera delle sorgenti luminose osservate, quali i fari di autoveicoli, una eccessiva fotosensibilità, o infine uno sdoppiamento delle immagini (diplopia), fenomeno spesso descritto anche come immagini “fantasma”.

Se uno o più di questi eventi indesiderati o complicanze dovesse verificarsi, il tuo Oculista ti consiglierà la terapia opportuna in relazione alle necessità del caso, ivi inclusa la possibilità di un eventuale ritrattamento.

Il mio trattamento

Prima, durante e dopo la chirurgia

Durante la visita, l’Oculista acquisirà la tua tomografia corneale RealShape™ con Precisio™, la tua zona ottica ideale IdealPupil™ con pMetrics™ e provvederà a misurare il tuo difetto refrattivo, oltre ad effettuare gli esami di routine necessari per cTen™.

Confermata l’idoneità al trattamento, il tuo Oculista pianificherà al computer, con CIPTA®, il tuo trattamento personalizzato cTen™.

La tua procedura cTen™, differentemente da una LASIK, durerà in media soli 30 secondi, minimizzando pertanto lo stress da sala operatoria.

Ti verrà chiesto di sdraiarti sul lettino di iRes™, il laser ad eccimeri che eseguirà il tuo trattamento cTen™. Il tuo Oculista ti instillerà alcune gocce di anestetico per posizionare sul tuo occhio un blefarostato, una piccola clip di metallo necessaria per mantenere aperte le tue palpebre durante il trattamento.

Quindi i raggi del laser rimodelleranno automaticamente e con precisione micrometrica la tua cornea fino al raggiungimento del profilo morfologico personalizzato IdealShape™ progettato dal tuo Oculista con il software CIPTA®. Durante tutto l’intervento ti verrà chiesto di focalizzare la tua attenzione guardando un punto luminoso.

I movimenti del tuo occhio durante il trattamento saranno rilevati da iTRKR™, il sistema di eye-tracker del laser iRes™, che provvederà a modificare, in tempo reale, la posizione del raggio laser, coerentemente con i movimenti del tuo occhio.

Ultimato il trattamento, in media di soli 30 secondi, dopo l’instillazione dei colliri previsti dalla profilassi chirurgica, il tuo Oculista apporrà sul tuo occhio una lente a contatto protettiva e provvederà a rimuovere il blefarostato.

Di norma, ti verrà chiesto di attendere nel centro iVis™ per circa 30 minuti dopo l’intervento e ti sarà consegnata una prescrizione di farmaci da utilizzare nei giorni successivi al trattamento.

Ti consigliamo di farti accompagnare da un parente o da un amico nel giorno del tuo trattamento cTen™, in quanto il tuo Oculista, quasi certamente, ti chiederà di astenerti dalla guida per almeno 48 ore.

Potrai avvertire, dopo l’intervento, una sensazione di disagio, come da presenza di granelli di sabbia nell’occhio, o anche, se pur non frequentemente, dolore di intensità decrescente, fino a circa 36 ore dopo il trattamento cTen™.

Assicurati di seguire attentamente la terapia prescritta dal tuo Oculista nei giorni successivi al trattamento cTen™.

Puoi tornare ad una normale attività lavorativa in genere entro tre giorni. La qualità della tua visione migliorerà progressivamente fino a stabilizzarsi definitivamente dopo circa venti giorni.

Attieniti scrupolosamente alle prescrizioni ed alle visite di controllo pianificate dal Tuo Oculista ai fini di una corretta gestione del tuo processo di stabilizzazione della visione.